Luxury Hotel per una Luxury vacanza da sogno. Dal Marocco alla Croazia, dal Nepal allʼItalia sei resort che valgono un viaggio

,

Quali sono i migliori hotel del mondo? Impossibile stilare una classifica definitiva. Un ideale catalogo può privilegiare la bellezza del luogo, il paesaggio attorno, l’eleganza architettonica, il servizio e il comfort delle camere o degli appartamenti e soprattutto i gusti personali. Ma eccone sei a dir poco favolosi, che valgono un viaggio anche per le opportunità di svago e di relax che riescono a offrire.

La Mamounia a Marrakech in Marocco – Lo storico hotel, prediletto da personalità internazionali fra teste coronate, statisti, celebrità e personaggi del jet set, è considerato uno degli hotel più iconici e desiderabili al mondo. Dal 1923, anno in cui è stato aperto, è il simbolo della più raffinata e tradizionale ospitalità marocchina. “E’ il luogo più incantevole nel mondo intero”, disse Churchill al presidente Roosevelt nel 1943, nell’invitarlo a fargli visita in questo hotel, suo rifugio preferito. Riaperto nel 2009 dopo un radicale restauro con un nuovo stile, più dinamico e contemporaneo firmato da Jacques Garcia, interior designer di fama internazionale, è stato considerato qualche anno fa Miglior Hotel nel Mondo dalla rivista Condé Nast Traveler. Colonne in marmo, materiali raffinati, velluti e ricchi tessuti, arredi dalle linee morbide e colorate, mosaici, specchi, fontane e luci soffuse ricreano ambientazioni da ‘Mille e una Notte’. Favolosa la SPA di 2.500 mq con hammam e piscina e raffinati i quattro ristoranti.

Taj Falaknuma a Hyderabad in India – Con le sue atmosfere esotiche, l’hotel è il frutto di una raffinatissima ristrutturazione di uno dei più lussuosi palazzi barocchi dell’India. I suoi spazi esclusivi per pochi ospiti offrono un assaggio dello stile di vita imperiale della dinastia Nizam e ne fanno uno degli hotel più elitari del continente asiatico. Gli interni sono infatti lo specchio dell’opulenza reale, arricchiti da grandi
lampadari veneziani, mobili rari, grandi scalinate in marmo, statue di inestimabile valore, oggetti d’arte e dipinti murali racchiusi in cornici decorate. La Biblioteca privata del palazzo custodisce manoscritti rari e celebri collezioni di libri che sono l’invidia dei più grandi collezionisti internazionali. Completano l’offerta esclusiva, Spa, ristoranti, giardini lussureggianti.

Meghauli Serai Jungle Lodge in Nepal – Raffinatezza in una terra selvaggia governata dalla neve e dagli Sherpa, ricca di monasteri e mantra: il Meghauli Serai si trova nel cuore del Chitwan National Park, una delle principali oasi naturali del Nepal, Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Dalle sue tredici stanze finemente arredate, che offrono una vista dall’alto sulla giungla, alle sedici villette indipendenti con piscina privata fino alla Rapti Mahal presidential suite, il lodge coniuga tradizioni locali al lusso e all’ecosostenibilità ed è una rilassante location rilassante per dedicarsi serenamente all’esplorazione della natura selvaggia in cui è immerso. Per gli ospiti sono organizzati safari a dorso di elefante, in jeep o a piedi, che offrono una prospettiva nuova e completa della vita nella giungla. Quando invece è il momento del relax, niente di meglio di un trattamento alla spa o di un tuffo nell’acqua fresca dell’infinity pool, a ridosso del fiume Rapti.

Monastero Santa Rosa a Conca dei Marini in Campania – Da tutte le sue camere si gode una vista impagabile sulla Costiera Amalfitana, così come dalla sua biopiscina panoramica a sfioro (unica nel suo genere), dal Terrazzo del Tramonto e da quello del suo ristorante stellato Il Refettorio, firmato dallo chef Christoph Bob: in vetta alle classifiche degli hotel più panoramici e romantici del mondo, il Monastero Santa Rosa Hotel&Spa è stato premiato dalla stampa specializzata del TTG a Londra come Luxury Independent Hotel of the Year 2018. Si trova su un’alta scogliera a picco sul mare ed è stato ricavato dalla ristrutturazione del Convento seicentesco di Monache Domenicane a cui si deve l’invenzione delle famose Sfogliatelle di Santa Rosa, vanto della pasticceria partenopea. Il suo motto è “Il lusso della semplicità”. Rigogliosi giardini terrazzati ricchi di essenze e piante mediterranee, un orto biologico, una Spa con soffitti ad alte volte e pareti di pietra che evocano atmosfere antiche: un mondo d’acque e di vapori balsamici, dove si vive uno straordinario viaggio sensoriale alla ricerca del benessere.

Kempinski Hotel Adriatic a Savudrija in Croazia – Situato sulla costa nord-occidentale dell’Istria, nel piccolo e caratteristico paese di pescatori (Salvore in italiano) con il faro più antico dell’Adriatico costruito nel 1818, questo elegante resort affacciato sul mare, è stato il primo hotel di lusso a cinque stelle sulla costa croata ed è una vera perla nel panorama istriano. Dotato di spiaggia privata con cabine VIP, bar esclusivo a riva e una spaziosa area solarium, ha spazi ampi e accoglienti, luminose camere panoramiche e le lussuose suites, due ristoranti gourmet, l’attualissima Energy Clinic Carolea SPA di 3.000 mq, corredata di gym, piscina interna e due piscine esterne (di cui una riscaldata). Per intrattenere i bimbi, il Kempi Kids Club, e per i golfisti il Golf Club Adriatic, il primo campo professionale a 18 buche in Croazia, inserito in un contesto paesaggistico e naturalistico di indubbia bellezza.

Borgo Egnazia a Savelletri di Fasano in Puglia – Questo incantevole Resort, situato tra la Valle d’Itria e il mar Adriatico, è salito sul gradino più alto del podio nella categoria Top Italian Resort dei World’s Best Awards 2018 della rivista statunitense Travel + Leisure. Qui unicità e autenticità si fondono per creare qualcosa di inedito e speciale, introvabile altrove, che riesce a combinare le più genuine tradizioni locali a servizi di altissimo livello. Ispirato nelle forme, nei materiali e nei colori a un tipico paese pugliese, è diventato in pochi anni uno degli indirizzi più ambiti dell’hotellerie italiana. Borgo Egnazia è un mondo raffinato, dove si può scegliere di alloggiare nelle tradizionali suite e camere, oppure in una delle 92 casette o 28 ville. A completare l’offerta per un soggiorno indimenticabile, diversi ristoranti, due bellissime spiagge private, piscine indoor e outdoor, campi da tennis, il San Domenico Golf a 18 buche, e la Spa Vair (“vair” in pugliese significa “vero”) che pone l’enfasi sulla bellezza interiore come fulcro dei trattamenti, ispirati alle tradizioni locali. L’atmosfera è la luce ambrata di centinaia di candele, che accarezzano mura di tufo e pavimenti in pietra. Talentuosi terapisti, esperti di naturopatia psicosomatica, aromaterapia, idroterapia Kneipp e molto altro trasformano anche il più piccolo dei trattamenti in un’esperienza unica.

Loris Gobbo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *