Bentley Continental GT3-R: ha i geni da corsa

,

Ispirata alla Continental GT3, questa serie limitata a 300 esemplari si configura quale Bentley dall’accelerazione più rapida di sempre.

 

ALLEGGERITA E POTENZIATA – Viene realizzata interamente a mano a Crewe e messa a punto dal reparto Motorsport, lo stesso che ha portato la Continental GT3 sul gradino più alto del podio alla seconda prova del campionato FIA Blancpain Endurance Series sul circuito di Silverstone. Ed è proprio dalla vettura da corsa che trae ispirazione la nuova Bentley Continental GT3-R, una granturismo capace di alzare ulteriormente l’asticella delle prestazioni ed il livello di esclusività. Prodotta in soli 300 esemplari, è equipaggiata con una versione rivista del 4.0 V8 biturbo capace ora di sviluppare 580 CV e 700 Nm di coppia grazie all’aggiunta di turbocompressori ad alta pressione e ad un nuovo software di gestione. La trazione integrale con ripartitore di coppia sui due assali, il cambio automatico ZF a otto rapporti ravvicinati e il peso ridotto di 100 kg rispetto alla GT V8 S, consentono alla Continental GT3-R di raggiungere i 100 km/h in soli 3,8 secondi (miglior dato di sempre).

 

ASSETTO SPECIFICO – Gli interventi mirati a garantire alla Bentley Continental GT3-R una dinamica di marcia ancor più precisa, comprendono un’evoluzione dell’assetto sportivo della Continental V8 S con sospensioni pneumatiche autolivellanti all’anteriore e al posteriore, cerchi in lega da 21 pollici con pneumatici Pirelli, controllo elettronico della stabilita dalla taratura sportiva, impianto frenante carboceramico e sistema di scarico in titanio.

 

TUTTE BIANCOVERDI – Tutti i 300 esemplari di Bentley Continental GT3-R saranno verniciati nella tonalità Glacier White con strisce verdi che corrono lungo i passaruota anteriori e posteriori. Che la musa ispiratrice sia la Continental GT3 è evidente in numerosi dettagli: dalle prese d’aria sul cofano motore alle mascherine dei fari, dalle griglie a nido d’ape al nero lucido delle cornici dei finestrini e del paraurti. Splitter anteriore e alettone posteriore sono in fibra di carbonio, materiale che ritroviamo all’interno dell’abitacolo (in configurazione a due posti) insieme a pelle ed alcantara. L’atmosfera scura è spezzata dal verde brillante utilizzato per i rivestimenti dei sedili sportivi, della strumentazione, dei pannelli porta e delle trapuntature a rombi. Già aperti gli ordini, con le consegne previste nel corso del 2014.

 

Fonte: alvolante.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *